Emanuela Duranti


AUTORITRATTOLa passione per la fotografia si consolida in una costante attività creativo-fotografica, fonte di ricerca, diventando una professione. Per Emanuela la fotografia non è semplice documentazione di quello che vede, ma un modo personale di guardare e interpretare la realtà. Protagonista di molte sue foto è la luce che anima la pietra. Gli scatti traggono origine dagli spazi urbani, dalle geometrie delle forme e dalle loro architetture. La macchina fotografica un mezzo per catturare le sue emozioni e restituirle in immagini che diventano visioni fantastiche, geometrie astratte, mondi immaginari. Personali recenti: 2014, “LE PIETRE PARLANO” (E.Duranti- fotografia- M. Angelone-scultura); “IL TEMPO ALTROVE”; “SPOLETO, LA MAGIA DELLA LUCE”; “IL TEMPO tra Misura e Riflessione”. - 2013, “IN- APPARENZE” (Tra visioni e Percezioni); “IL VIAGGIO”. - 2012, “LUCI E OMBRE A S. SALVATORE”. - 2011,  “LETTERA URBANA”; “FORMA E…..ESSENZA (Olimpiadi dei Sensi). - 2008,  “SPOLETOSFERA LA CITTA CELESTE”. - 2007, “ SPOLETO UNA CITTA IN… PARTICOLARE”. - Collettive: INCONTRO – 5 ARTISTI ITALIANI A RIDDERKERK  (NL); - 2013, IN CAMMINO, - 2012 -  “TRA TERRA E CIELO”. Istallazione con la pittrice Maria Teresa Romitelli. - 2008  “MATER DULCISSIMA” – GENERAZIONI DI GENERAZIONI.

 

 www.emanueladuranti.it

emanuela.duranti@virgilio.it    

 

 

“LUCI E OMBRE A S. SALVATORE”